Vittorio Rizzo

BREVE CURRICULUM – ing. Vittorio Rizzo – Camilli Meletani RICERCATORE SENIOR AREA DIRIGENZIALE CONTRATTO EPR – RICERCA Nato e residente a Roma Tel. cell. 329/3312314 Cittadino italiano Marzo 2019 Titoli universitari e post lauream – incarichi di insegnamento universitari – attività in aziende pubbliche e private. Laurea in ingegneria nucleare indirizzo impiantistico meccanico e chimico – con lode – presso l’Università “La Sapienza” Roma; Master in radioprotezione ed uso delle sorgenti radioattive – presso l’Università “La Sapienza” Roma; Specializzazione di misure e strumentazione nucleari presso l’Università “La Sapienza” Roma; Contratto INFN di Bari – sviluppo metodica per l’analisi per attivazione neutronica; AssistenteaCattedradimisureestrumentazionenucleare–UniversitàlaSapienza Roma; Assunzione presso la Società Nucleosoft Srl – sviluppo di codici di calcolo per la progettazione ingegneristica negli impianti nucleari e convenzionali; Master “Two-phase flow and heat transfer” dell’Università di Zurigo – Swiss Federal Institute of Tecnology; Diploma di Specializzazione per l’uso degli elaboratori elettronici avanzati – ENEA Bologna; Diploma Corso specialistico per l’uso del codice di progettazione strutturale 3D – Società Dedo Sistemi Italcae Srl; Corso di inglese specialistico per le tecniche linguistiche relative alle trattative aziendali. Incarico di docenza nel master di “impiantistica, sicurezza e normativa ambientale” presso l’Istituto di Merceologia (Econometria) – facoltà di Economia e Commercio dell’Università la Sapienza di Roma. Ente appartenenza – ENEA – sede CRE Casaccia. Mail – personale – vittoriorizzo21@gmail.com – enea – vittorio.rizzo@enea.it Esperienza lavorativa Generale Ricerca Applicata – normativa impiantistica – autorizzativa e per la sicurezza del lavoro e loro applicazione per la messa a norme ed in sicurezza di impianti e sistemi. Procedure per la sicurezza, sviluppo e funzionamento impianti tecnologici complessi – sicurezza impianti ambientali, idrologici e per il trattamento e smaltimento dei rifiuti; bonifiche – rapporti con la Pubblica Amministrazione Centrale con incarichi istituzionali. Normativa tecnico_legislativa – normativa, procedura e giurisprudenza civilistica, penale e amministrativa – della sicurezza del lavoro. Pregressa Dal 1993 al 1997 si è occupato di Attività Enea Impiantistiche – Energetiche – Nucleari. In particolare di attività sperimentale impianti generazione di vapore – (Contratto Enea – Ansaldo – Westinghouse USA) -; realizzazione codici calcolo per la modellistica impianti termo-fluidodinamici; sviluppo e brevetto Enea sistema innovativo separazione vapore nei generatori di vapore reattori nucleari PWR; Coordinamento studio modellistico e sperimentale sugli incidenti severi nei reattori nucleari filiera PWR. Dal 1996 al 1998 si occupa di attività Enea di salvaguardia ambientale e industriale. Nel 1996 responsabile del Coordinamento del contratto con la Regione Toscana per analisi inquinamento atmosferico zone rurali e industriali. Dal 1997 al 1998 viene nominato da Enea a responsabile Tecnico della discarica di Paenzano presso Tufino nel bacino Napoli 3 per la Prefettura di Napoli; Nel 1998 – Nominato da Enea a membro esterno della commissione di gara di appalto per l’affidamento dei servizi di igiene urbana della città di Pescara. Dal 1998 – 1999 incaricato del coordinamento del gruppo Enea per la valutazione impatto ambientale e attività progettuale dei quattro depuratori realizzati nel medio Sarno su ordinanza dalla Prefettura di Napoli; Nel Maggio 1999 viene nominato da Enea membro esterno per la gara di appalto per la selezione di un’Azienda privata per la creazione di una società mista per la gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti presso il Comune di Aquila. Nel 1999 l’Enea lo nomina responsabile del procedimento e membro di gara per la raccolta, smaltimento e trattamento rifiuti del Comune di Olbia. Nel 1997 fino al 1999 ha partecipato allo Sviluppo di brevetto Enea per un sistema impiantistico innovativo per la termodistruzione pirolitica dei rifiuti di cemento – amianto con la torcia al plasma. Dal 1997 al 1998 si occupa di attività energetiche, urbanistiche – ambientali. Dal 1997 al 2002 nominato Responsabile task-force rifiuti nella Divisione Enea – Tecnologie Impiantistiche. Dal 1997 al 2002 nominato di Assistente del Direttore Enea sezione Ecocompatibilità e Servizi Ambientali – per l’analisi dei cicli di produzione termica e del loro impatto ambientale. 1 
Incarichi istituzionali di gestione e controllo interne ed esterne all’Enea Dal 1999 – 2002 gli viene affidato da Enea l’incarico di ASSISTENTE di un consigliere nel CDA ENEA fino a quando il consigliere viene chiamato all’incarico di capo Gabinetto del Ministro dell’Ambiente; Nel periodo dal 1999 – 2002 gli viene affidato da Enea l’incarico di membro (5 membri) della struttura MEDEC, unità coordinata dal CDA ENEA per il controllo su tutta la struttura Enea per l’attuazione delle delibere del CDA dell’Ente. Nel Marzo 2001 incarico Enea di Presidente Commissione Gara Appalto per il servizio di igiene urbana del Bacino Verona 2 per tutti i comuni del Consorzio del lago di Garda. Dal 2001 al 2009, su nomina del CDA Enea e Delibera del Comune omonimo, ricopre la carica di Consigliere di Amministrazione e Responsabile Tecnico della Municipalizzata di Civita castellana – polo ceramico laziale. Dal 2002 al 2004 Il Presidente Enea, Prof. Carlo Rubbia, lo nomina nell’unità detta VICO (Vigilanza e Controllo) dell’Enea – STAFF DEL PRESIDENTE. Dal 2004 al 2006 viene incaricato dal Ministro dell’Ambiente come MEMBRO DELLA COMMISSIONE DI GARA EUROPEA DALLA PROVINCIA DI BRINDISI PER IL DRAGAGGIO E LA BONIFICA DEL PORTO DI BRINDISI. Il 9 luglio 2003 e fino al luglio 2009 viene incaricato con OPCM 2992/99 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, su richiesta del Ministro dell’Ambiente, a COMMISSARIO AI RIFIUTI DELLA REGIONE LAZIO per il supporto tecnico- scientifico al Commissario Delegato/Presidente della Regione Lazio nella situazione emergenziale socio–ambientale di Roma e Provincia. Dal 2004 al 2009 gli viene affidato dall’ENEA l’incarico di struttura di “Coordinatore programmatico dell’Agenzia Enea UDA (Unità di Agenzia)” e di “Assistente unico del Direttore Generale dell’Enea”, ad interim responsabile dell’Agenzia UDA. Nel anni dal 2008 al 2010 si occupa del Coordinamento della bonifica della discarica di Vignanello in collaborazione con Regione Lazio; Nel 2011 e fino al 2013 si occupa dello sviluppo di progetti per impianti di selezione e trattamento rifiuti con produzione energia da rifiuti. Nell’ambito di tale attività redige, per ciascun progetto affidatogli, la documentazione per la presentazione in Regione Lazio della domanda di autorizzazione AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) e SIA (Studio Impatto Ambientale). Con due impianti autorizzati e costruiti nell’area industriale di Pomezia a tutt’oggi funzionanti. Nel periodo dal 2013 al 2014 incaricato del supporto tecnico normativo e assistenza a Consigliere del Consiglio Regionale del Lazio (Giunta Governatore Polverini) – Vicepresidente Commissione Bilancio. Partecipazione in Commissione Ambiente, su delega, per stesura e approvazione del Nuovo Piano Rifiuti della Regione Lazio. Stesura e presentazione emendamenti in Consiglio Regionale – tutti approvati. Contributo alla definizione di due leggi regionali approvate in Consiglio (legge sul Cinema e lo spettacolo e legge sul Piano Casa). Dal 2014 al 2015 si occupa della presentazione e approvazione emendamento per IMPIANTI MOBILI PER IL TRATTAMENTO E LA COMPLETA INERTIZZAZIONE (RIDUZIONE VOLUMI DELL’80%) DEI RIFIUTI ORGANICI DA MENSA DA INSTALLARE NEI PRINCIPALI CENTRI PUBBLICI, e non; come ospedali, uffici ecc., per la riduzione a monte dei rifiuti organici e dei percolati, prima del loro arrivo alle filiere di raccolta e trattamento. Realizzazione di tre prototipi funzionanti con tre diverse capacità di trattamento e evento dimostrativo ai Consiglieri regionali del Lazio. Attuale incarico Nel periodo dal 2016 – 2019 viene inserito presso la Direzione ISER (Servizi di Sicurezza Impiantistici del Centro Enea CRE Casaccia) con l’incarico della verifica degli impianti, sia dal punto di vista tecnico che autorizzativo, in conformità delle norme vigenti, nulla osta Arpa, Vigili del fuoco. Applicazione della normativa sulla sicurezza degli impianti, della sicurezza del lavoro e dei rischi giuridici e tecnici per gli impianti del CRE Casaccia. BREVETTI 1) separatore di vapore per generatori PWR – 2) processo di inertizzazione amianto con torcia al plasma – 3) sistemi modulari a basso costo per la potabilizzazione delle acque marine ed il trattamento delle acque da rifiuto (percolati) con membrane osmotiche. Principali pubblicazioni nazionali e internazionali – The Venice lagoon a statistical model for the analisys of algae and marine plant. Journal of Mathematical Biology. – Mathematical model Redox Potential Sediment Analisys. Journal Of Mathematical Biology. – Studio e definizione della Raccolta Differenziata per la Città Di Nola. – Procedure per la valutazione dei flussi finanziari dei servizi di fognatura e depurazione della Regione Calabria. – Progetto di massima per la realizzazione di un impianto per l’inertizzazione dei rifiuti di amianto (ENEA-CSM). – Progetto di massima per la gestione del servizio di igiene urbana per il Comune di Olbia. – Progetto per la definizione tecnico finanziaria dei servizi di RACCOLTA DIFFERENZIATA, GESTIONE, smaltimento 2 dei rifiuti del Comune di Civita Castellana e sistemazione idrica e idrogeologica del territorio.